• ENG
  • Condividi
Home Page News Persone Fragili - Convegno

La vita psichica dei migranti forzati tra cura ed esclusione


Il convegno intende trattare da più punti vista, giuridico, sociale e clinico, la delicata e complessa emergenza dell’accoglienza di rifugiati e richiedenti asio portatori di condizioni di vulnerabilità psico-sanitaria.

L'iniziativa, patrocinata dall’Ordine Psicologi della Campania e dallo SPRAR, vuole essere un momento non solo di riflessione, ma di messa in atto di nuove azioni, partendo dall’esperienza fatta sul campo, da quindici anni grazie al progetto IARA - SPRAR del Comune di Napoli.

All’interno del progetto, la nostra Cooperativa è stata particolarmente impegnata in attività di consultazione psicologica ed etnopsichiatrica rivolte prevalentemente ai migranti ospiti delle strutture e sono state presi in carico beneficiari vulnerabili se non portatori di vero e proprio disagio psichico.

 

PROGRAMMA CONVEGNO

 

“Persone fragili. La vita psichica dei migranti forzati tra cura ed esclusione”

Napoli, 21 febbraio 2019

 

 

 

9:00 Registrazione partecipanti

9:30 Saluti istituzionali

Franco Roberti, Assessore alle Politiche di accoglienza e integrazione della Regione Campania (invitato)

Antonella Bozzaotra, Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Campania

 

 

10:00 Prima Parte

Il quadro geopolitico, sociale e istituzionale dell’accoglienza e della protezione internazionale

Introduce e modera Marika Visconti – Presidente di LESS Coop. Soc.

Gian Maria Piccinelli, Professore Ordinario di Diritto Privato Comparato e di Diritto Musulmano e dei Paesi islamici presso l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli

Adele Del Guercio, Ricercatrice di Diritto internazionale presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale

Fedele Maurano, Direttore del Dipartimento di Salute mentale ASL Napoli 1 Centro

Maria Femiano, Direttore UOC Integrazione SocioSanitaria ASL Napoli 2 Nord (invitata)

Francesco Girardi, PhD in Scienze dell’educazione e Psicologia e Direttore di LESS Coop. Soc.

Proiezione del documentario We Care

Con la regia di Luca Ciriello e scritto da Monica Ottarda Psicoterapeuta, il prodotto racconta i problemi connessi ai traumi psico-fisici dei migranti e l'importanza per essi di avere un supporto qualificato.

 

  • 13:00 Pausa pranzo

 

14:30 Seconda Parte

 Psicopatologia della Migrazione e clinica dell’asilo. Uno sguardo sulle pratiche di accoglienza e di cura

modera Monica Ottarda – Psicologa e Psicoterapeuta di LESS Coop. Soc.

Antonio d’Angiò, Psichiatra, Psicoanalista, Gruppoanalista, Prof. di Geopsicologia presso l’Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli

Natale Losi, Sociologo, Antropologo, Medico, Etnopsicoterapeuta, Direttore della Scuola di Psicoterapia Etno-Sistemica Narrativa di Roma

Luciano Gualdieri, Medico, Responsabile dello sportello per la Salute degli Immigrati della Asl Na1

Manuela Guarneri, Psichiatra presso l’UOCSM del Distretto 31 dell’Asl Na1

Luca Oliviero, Operatore Sociale Cooperativa Dedalus

Dimitra Tsekou, Psicologa del progetto AIDA - SPRAR del Comune di Procida

Stefania Abbate, Operatrice sociale progetto IARA - SPRAR del Comune di Napoli

Discussione con la sala

Ore 17:30 Conclusioni

Laura Marmorale, Assessore ai Diritti di cittadinanza e alla Coesione sociale del Comune di Napoli

 

Nel corso dell'evento sarà presentato e distribuito il volume "Persone fragili. La vita psichica dei migranti forzati tra cura ed esclusione", dossier conclusivo del progetto We care finanziato dal Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI 2014-2020) "Tutela della salute dei richiedenti e titolari di protezione internazionale in condizione di vulnerabilità psico-sanitaria anche attraverso il rafforzamento delle competenze istituzionali", attivo su tutto il territorio regionale dal 2016 al 2018.

 

INFO: eventi@lessimpresasociale.it